Pale Eoliche in Val di Cecina

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di un cittadino…

Pale eoliche

20130203-134010.jpg
Una mia fotografia postata da Lucibello sulle pagine Facebook dei “ Movimenti Civici per la Toscana “ ha appassionato molti affezionati amici in un fitto scambio di commenti finendo, anche in un confronto polemico. Da tempo era mia intenzione fotografare lo scempio, consumato da vari personaggi politici a causa delle loro imprudenze e valutazioni sbagliate nelle nostre colline della Bassa val di Cecina.

La mia fotografia aveva il proponimento di portare l’attenzione sul dibattito < pale eoliche ….paesaggio > per evidenziare “ i mostri in cemento “ che oltraggiano il paesaggio naturale deturpando gravemente il territorio. Abbiamo, in Toscana, un paesaggio naturalistico senza uguali nel mondo, rovinato nei tempi nostri da dissennate iniziative politiche decise senza una programmazione Regionale.

Mi son chiesto più volte come mai il pubblico non disapprovi civilmente contro questi scempi in Toscana. Sul lago di Garda e nei dintorni di Soave, paesaggio straordinario per le bellezze naturali, il territorio, oltretutto con molto vento, viene preservato da impatti antiestetici a salvaguardia dell’ambiente naturale, dei cittadini e soprattutto dei turisti. Ora, si dà il caso che, un gruppo industriale di Verona, non allacci le pale eoliche nelle loro zone per collocarle in altri territori, ed in aggiunta, dove c’è poco vento annuale.

Il risultato è d’avere boschi e macchie mediterranee oltraggiate da colate di cemento, violentate selvaggiamente da potenti mezzi industriali che radano al suolo alberi secolari per sostituirli con mostruosi mulini a vento. Che considerazioni avranno di noi le future generazioni per queste peculiari indolenze e ignavie? Quando, a breve, si accorgeranno per lo scempio compiuto, anche dal pessimo ritorno economico, chi avrà il coraggio di ripresentarsi dai cittadini per cospargersi il capo di cenere?

Luciano Nicolini

20130203-134010.jpg

Vuoi rispondere, qui puoi farlo: